Crea sito
0 In Articoli

Il mondo dei libri: come scegliere il libro adatto a noi?

Un bambino che legge sarà un uomo che pensa.

Cit.

Quanti di voi da bambini si sono approcciati al modo dei libri in maniera volontaria? Molto probabilmente quasi nessuno. Chi l’ha fatto perché nella cesta dei giocattoli si è ritrovato un libro ereditato da un fratello o un cugino più grande, chi l’ha fatto perché nella sala d’attesa del pediatra ce ne erano esposti tanti o chi semplicemente perché è capitato per caso davanti a un libro. Eppure ognuno di noi ha un’esperienza quantomeno positiva con il mondo fantastico delle storie scritte su carta.

Ma allora perché c’è così poca gente che legge?

Se il vostro primo approccio con la lettura è positivo, per la maggior parte dei casi con l’avvento dell’ingresso a scuola arriva anche il declino di questo piacere. Chi di voi non ha incontrato maestri o professori che vi forzavano a leggere un libro di cui non vi interessava? Chi di voi non ha dovuto leggere un libro e farne una relazione come compito per le vacanze estive? Penso che quasi tutti noi abbiamo vissuto questa situazione almeno una volta nella vita. Quando in seconda media vi davano la lista dei libri e vi dicevano di sceglierne almeno tre, ma nessuno di questi vi ispirava davvero, quante volte avete cercato informazioni online, cercando irrimediabilmente di fregare la professoressa?

Parliamo di me…

Foto di Pexels da Pixabay

Io sono stata probabilmente la prima a fare tutto ciò. Perché non mi ricordo se ve ne ho parlato, ma io quando ero piccola odiavo leggere. Sono stata costretta a farlo da tutti i professori di italiano che ho avuto e fino all’ultimo giorno di superiori mi sono promessa di non cadere mai a compromessi. Quando ho iniziato ad apprezzare il mondo della lettura, ho finalmente capito una cosa fondamentale: mai costringere qualcuno a leggere un libro, perché molto probabilmente sarà il momento che quest’ultimo smetterà di leggere. Ogni estate dovevo scrivere relazioni di lettura diverse ma io, piuttosto che leggere i libri sotto costrizione, mi prendevo il mio meritato 4. Perché ho sempre creduto fermamente di non dover dipendere da nessuno e che la mia passione per i libri, se mai fosse nata, sarebbe dovuta essere sincera.

Foto di Tumisu da Pixabay

Anche quando mi sono appassionata ai romanzi, ho sempre evitato di leggere ciò che mi veniva imposto. Litigavo con i professori alle superiori proprio perché leggevo 10 libri al mese ma tra questi nemmeno uno era sulla lista da loro indicata. Ad un certo punto si sono abituati e hanno smesso di propormi lettura. I miei libri non piacevano ai professori esattamente nello stesso modo in cui a me non piacevano i loro. Andando avanti con il tempo ho capito che la mia scelta è stata quella giusta, perché oggi mi piacciono i libri e amo parlarvene. Ma l’amore per loro non sarebbe mai nato se io non avessi capito che per amarli avrei dovuto sceglierli.

Come scegliere un libro?

Scegliere un libro può sembrare un operazione semplice, ma non lo è affatto! Vi dico alcuni segreti per fare la scelta giusta senza troppa fatica.

  • Innanzitutto bisogna scegliere un genere che apprezziamo o dal quale siamo incuriositi. Mai concentrarsi su qualcosa che non ci piace davvero.
  • Leggere la trama e giudicare l’ipotetica curiosità in base a quella, mai totalmente sulla copertina. Anche se devo dire che, per certi libri e generi, la copertina è fondamentale!
  • Se possibile, partite da qualcosa di corto e semplice. Se non siete lettori abituali, come prima lettura non buttatevi a capofitto in mattoni di 800 pagine.
  • Seguite il vostro cuore. Cercate libri che trattino di argomenti che vi piacciono, magari legati alla vostra passione.

Come sapere se il libro scelto è quello giusto?

Il libro non è mai giusto o sbagliato, è il momento ad esserlo. Se decidete di provare a leggere un libro e terminata la lettura vi sentite persi, disorientati e di cattivo umore, probabilmente avete scelto un libro non adatto al momento che state vivendo. Ma se alla fine di un libro vi sentite appagati, felici e vorreste saperne di più, probabilmente avete scelto il libro giusto al momento giusto. Come sapere se il libro è quello giusto? Semplice: lo sentite dentro.

Io ho capito che il libro che avevo scelto per iniziare il mio percorso da lettrice era quello giusto solo quando mi sono sono resa conto di continuare a cercare i protagonisti ovunque. Ho capito di aver fatto la scelta giusta quando, ancora a distanza di anni, rileggendo quel libro, mi emoziono come la prima volta.

Fate la vostra scelta, nessuno può scegliere per voi.

Solo così potrete davvero amare i libri. In nessun altro modo, se non scegliendo la vostra storia con il cuore, l’unico che può davvero guidarvi.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.